Titolo

Servizio Terapia EMDR

Corpo

SERVIZIO PSICOTERAPIA EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing)
Di che cosa si tratta
L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing, ovvero Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari) è un approccio psicoterapico strutturato ed interattivo, nato in America alla fine degli anni ’80, fondato neurobiologicamente e scientificamente comprovato, che facilita il trattamento
di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici, che a esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.
 
A chi può rivolgersi
L’EMDR è da considerarsi la terapia elettiva per il trauma e per i disturbi ad esso correlati, così come riconosciuto nel 2013 dalla Organizzazione Mondiale della Sanità. Consente di alleviare lo stress e i disturbi causati da esperienze traumatiche, da intendersi sia come grandi traumi (es. terremoti, incidenti stradali, abusi …), che come eventi stressogeni di vario tipo (situazioni lavorative faticose, crisi di vita, eventi luttuosi, separazioni affettive, bullismo, malessere correlato alla pandemia Covid 19 …).
È un tipo di terapia che si è rivelata efficace anche per la gestione di moltissimi sintomi (ansia, depressione, fobie, disturbi alimentari, psicosomatici, disturbi del sonno, condizioni di burn out …). È anche un trattamento molto consigliato per i bambini che hanno dei sintomi di malessere potenzialmente collegati ad eventi di vita traumatici vissuti sia direttamente che indirettamente (un esempio tipico è costituito dalle ospedalizzazioni dei minori o dei loro familiari o dalla comparsa di una malattia in un nucleo familiare). Indipendentemente dal fatto di essere stati coinvolti direttamente nell’evento, i bambini si rendono conto e sentono quando succede qualcosa di grave. Se si tace o si è vaghi riguardo all’evento, si lascia il bambino da solo con i suoi pensieri, con la sua immaginazione, con domande senza risposta e con tutta l’incertezza che questo crea.
Inoltre l’EMDR risulta proficuo anche per favorire lo sviluppo di maggiori consapevolezze circa le risorse personali al fine di potenziare il senso di autostima e di autoefficacia, componente motivante nel caso in cui si debbano affrontare prove di vario genere (come le verifiche e le interrogazioni scolastiche, gli esami universitari, gare e competizioni sportive …).
 
In che cosa consiste
La terapia con EMDR consente l’elaborazione di quei ricordi traumatici / stressogeni che sono da ricondursi al malessere patito nel presente. Si basa sull’assunto che i pensieri, le emozioni e i comportamenti negativi siano il risultato di memorie non elaborate che, quindi, possono avere un’influenza a lungo termine sul benessere della persona. Focalizzandosi sulla rievocazione di eventi o situazioni che hanno contribuito allo sviluppo di problemi emotivi o disturbi psicologici, l’EMDR consente di modificare la prospettiva con cui si vedono tali esperienze, attraverso un ridimensionamento che trasforma il trauma in un ricordo privo di condizionamenti sul presente.
Dopo una fase di raccolta della storia di vita della persona ed una di preparazione alla terapia, i ricordi collegati maggiormente alla condizione di difficoltà e di malessere sofferta nel presente vengono trattati dallo psicoterapeuta con brevi set di stimolazione bilaterale (come i movimenti oculari destra-sinistra), affinché si riduca la loro interferenza emotiva e si sviluppino pensieri più positivi circa la propria persona ed un personale senso di padronanza sugli eventi di vita trascorsi.
Chiaramente l’EMDR va modulato diversamente quando gli interlocutori sono dei bambini in quanto le loro capacità di riconoscere e verbalizzare le emozioni sono ancora immature. A seconda delle età del minore le stimolazioni bilaterali possono assumere forme diverse come marciare, o battere alternativamente le mani su una superficie, talvolta abbinate con la condivisione con le figure genitoriali della narrativa dell’evento doloroso vissuto.
Alcune persone continuano a soffrire per una circostanza traumatica anche a distanza di moltissimo tempo dall’evento stesso. Spesso riportano di provare le stesse sensazioni angosciose e di non riuscire per questo motivo a condurre una vita soddisfacente dal punto di vista lavorativo e relazionale. In questi casi, quindi, il passato è presente. In seguito ad un trattamento con EMDR in genere le persone riferiscono che, ripensando ai ricordi disturbanti, li vedono come “lontani”, sentendo di “aver lasciato il passato nel passato” e di potersi focalizzare sulla vita presente con maggiore sicurezza e benessere, ritrovando il contatto con la propria componente di resilienza.

Dettagli professionista

Professionisti:

Dottoressa
Dottoressa
Dottoressa
Dottoressa

footerbottom

Studio di Psicologia Clinica e Psicoterapia per il bambino e l’adulto di Dott. Claudio Boienti e C. Sas
Sede Legale: Via F. Cavallotti n. 45, 26900 Lodi
P.I. 05075130962
Numero REA: LO – 1458470
info@studioakoe.com - studioakoe@pec.it

Powered by Weblitz

 

Newsletter