centerhome

Lo Studio di Psicologia Clinica e Psicoterapia per il bambino e l’adulto Akoè offre servizi alla persona e alle istituzioni grazie alla cooperazione di professionisti specializzati in diversi settori. Lo Studio inoltre propone ed organizza interessanti eventi e corsi nell’ambito della psicoterapia e psicologia.
 

Lo studio nasce dalla collaborazione di professionisti che hanno maturato esperienza in diversi ambiti di competenza professionale: psicologia dell’età evolutiva/adolescenza, psicologia scolastica, psicoterapia, psicologia forense, test e psicodiagnosi, logopedia e neuropsicomotricità. Lo studio è costituito da una equipe multidisciplinare di specialisti (psicologi, psicoterapeuti, neuropsicologi, neuropsichiatra e psichiatra, logopedisti e terapisti della neuropsicomotricità, nutrizionista e osteopata/fisioterapista) che lavorano in modo sinergico per comprendere il momento di criticità e ripristinare un senso di benessere ed equilibrio psicofisico. 

servizi_home

Entra nella sezione e scopri tutti i nostri servizi
Entra nella sezione e scopri tutti i nostri servizi
Entra nella sezione e scopri tutti i nostri servizi
Entra nella sezione e scopri tutti i nostri servizi

Corpo

“Ai miei tempi non funzionava così!”: tutti, da ragazzi, ci siamo sentiti rivolgere questa frase da adulti che ci guardavano perplessi, magari anche un po’preoccupati. Ora tocca a noi rimanere spiazzati davanti ad una generazione che agisce e interagisce prevalentemente attraverso i social network.

Tutte le regole che hanno governato la nostra adolescenza sono “saltate”: i nostri ragazzi, figli o alunni che siano, vivono “connessi” seguendo regole, schemi e necessità che facciamo fatica a comprendere, spesso arrancando per rimanere al passo con i “social” sui quali ormai loro, i “nativi digitali”, vivono la vita scolastica, sociale, affettiva e a volte anche sessuale.

Una vita sempre più schizofrenica: da un lato nascondendosi al mondo dietro uno schermo o un alias, e dall’altra esibendosi in un modo che agli occhi dei “non nativi” può apparire eccessivo, quasi amorale, e solo per ricevere tanti “like”, diventati ormai quasi una conferma dell’identità dei giovanissimi, senza la quale, spesso, i fragili equilibri personali degli adolescenti, psicologie fragili per antonomasia, “saltano”.

Ma come destreggiarsi nei confronti di questa nuova generazione “digitalizzata”? E cosa trovano in rete i nostri figli?

Pochi mesi ora sono è uscito per i tipi di Erickson un libro che, attraverso esempi e indicazioni estremamente pratiche, suggerisce strategie educative efficaci per rispondere alle esigenze evolutive dei nativi digitali. 
Adolescenti navigati. Come sostenere la crescita dei nativi digitali (Erickson, pp. 172, ISBN: 9788859007814) è il libro che lo psicoterapeuta Matteo Lancini, dopo anni di osservazione di casi singoli e famigliari, ha composto pensando proprio a genitori, insegnanti, educatori e counsellor.

In effetti, come suggerisce la presentazione della casa editrice stessa, “il libro aiuta a comprendere e sostenere preadolescenti e adolescenti nella fase più delicata della loro crescita, trovando soluzioni alle difficoltà più comuni”. Tanti gli aiuti proposti nel libro: dal capire chi è, e come interagire con, un nativo digitale al rivedere le funzioni paterne e materne nell’era di internet, dal gestire i rapporti scolastici con insegnanti e dirigenti al riconoscere i fenomeni del ritiro sociale e della sovraesposizione virtuale, fino all’affrontare e ridurre la dipendenza da internet nonché trovare il giusto equilibrio tra l’esigenza di controllo e il bisogno di fiducia.

Da leggere!

G.R.

In evidenza

footerbottom

Studio di Psicologia Clinica e Psicoterapia per il bambino e l’adulto di Dott. Claudio Boienti e C. Sas
Sede Legale: Via F. Cavallotti n. 45, 26900 Lodi
P.I. 05075130962
Numero REA: LO – 1458470
info@studioakoe.com - studioakoe@pec.it

 

Newsletter